Ci salverà Emily? Il drone acquatico

NUOVE ATTREZZATURE.  Il bagnino robot “Emily” è in sperimentazione dal 2012 nella contea di Los Angeles (USA). Si tratta di un robot teleguidato da un operatore dalla riva, risulta molto più veloce di un bagnino e può essere utile nei casi in cui una o più persone vengono portate a largo dalla corrente. Nei casi dove il pericolante sta per perdere i sensi è opportuno l’immediato sostegno di un bagnino. Il nome del robot deriva dalla tragica scomparsa della tredicenne Emily a causa di un’incidente stradale a Malibu. La sua famiglia ha voluto contribuire a questo progetto pensando che fosse la giusta maniera per rendere omaggio alla sua memoria.