Le 10 tipologie di bagnino di salvataggio

Chiunque abbia lavorato almeno una stagione come bagnino sa bene che non tutti i bagnini sono uguali, non tutti approcciano il lavoro nello stesso modo e non tutti lo vivono alla stessa maniera.

Ecco una breve carrellata delle tipologie di bagnino che si possono incontrare in spiaggia:

1/ Il perfettino. Il perfettino è un tipo giusto. Collega appassionato del suo lavoro utilizza l’Ordinanza di Balneazione come la sua Stella Polare. Ogni mattina tira a lucido il suo pattino di salvataggio e ne va fiero come se fosse una Ferrari. E’ un collega prezioso perché non si tira mai indietro in caso di bisogno ma può diventare più logorroico di una suocera. Tenetelo alla dovuta distanza.

2/ Il timoroso. Il timoroso è un tipo preoccupato. Non è che manchi di perizia marinaresca ma è un pessimista per natura, per cui … teme sempre il peggio. Le sue preoccupazioni possono rovinarvi l’estate ed il karma. I maggiori temi delle sue conversazioni sono di carattere meteorologico “sta arrivando la peggiore perturbazione del secolo”, “oggi cambia il tempo”, “arriva il nuvolone” e giù di seguito. Forse gli farebbe bene passare un po’ di tempo con il “fattone” (punto 9). Forse.

3/ Il mercenario. Il mercenario non ama il lavoro dell’assistente bagnanti. E lo ammette. Lo fa semplicemente perché non ha trovato niente di meglio e lo svolge senza lode. Non aspettatevi grossi slanci di generosità da colleghi così. Sono maestri di mimetismo … sopratutto nei momenti più delicati. Se messi alla prova possono dare vita a scenette patetiche. Tenetelo alla larga del “rivoluzionario” (punto 8).

4/ Il futurista. Il futurista passa la sua giornata ad architettare nuovi sistemi di salvataggio. Conosce a memoria la serie Baywatch e vorrebbe essere un lifeguard americano. Ti manda in bestia utilizzando termini americani solo per fare il figo. Ricordati, accanto alla sua nuova uniforme fiammante farai sempre la figura del bagnino di serie B.

5/ Il burbero. Il burbero è sempre incazzato. E’ incazzato con tutto: con il tempo, con il mare, con i turisti, con le donne. Durante i salvataggi dà il meglio di se. Non è ancora arrivato sul pericolante che già lo offende pesantemente. Lo offende quando lo ha caricato sul pattino e quando è tornato sulla riva. E’ comunque un collega su cui si può contare. Aspetta trepidante Ferragosto per scatenare una bella rissa, nella quale vi troverete – vostro malgrado – coinvolti .. maledicendo il giorno in cui l’avete incontrato.

6/ Old School. Il bagnino Old School ha un’età indefinibile. Si narra che fu creato insieme alla spiaggia ed agli ombrelloni. Vive ogni cambiamento ed ogni novità di questo lavoro come un’aggressione alle tradizioni. Si sente come l’indiano chiuso nella riserva. Riottoso alle regole (raramente indossa la canottiera), si crede lo sceriffo della spiaggia. Esperto meteo e narratore formidabile di leggende marine, inventore di scherzi magnifici,  non smette mai di stupirti (o mandarti in bestia) con qualche nuova trovata.

7/ L’erotomane. L’erotomane fa il bagnino perché il bagnino vuol dire “rimorchio assicurato”. Non gli interessano i soldi, lui vuole le donne. E’ un collega da tenere alla larga perché passa la giornata a descrivervi le sue prestazioni sessuali e, a meno che non siate come lui, dopo poco vi “stancherà”. Sul lavoro è un pericolo perché a lui non interessa salvare vite ma rimorchiare vite. In quest’opera mette tutte le sue energie. Lo trovate spesso con le spalle rivolte al mare o sdraiato su qualche telo a scambiare il numero di telefono con qualche bella ragazza, magari la vostra! Occhio!

8/ Il rivoluzionario. Il rivoluzionario parla solo di lavoro e dei contrasti avuti con tutti i datori di lavoro, dello sfruttamento, della sicurezza su lavoro, della busta paga ecc. Per lui la bandiera rossa non significa “mare mosso” ma “rivoluzione!”. Ogni volta che lo incontri sembra che la rivoluzione sia imminente … ma il mattino dopo ti rendi conto che non è successo niente … e il disco riparte con la solita storia.

9/ Il fattone. Il fattone ha un “problemino”, anche se lui dice di no. E’ un ritardatario cronico, non lo fa apposta, è colpa delle sostanze che hanno preso sopravvento sulla sua esistenza. In fin dei conti è un bravo ragazzo ma non contare su di lui per le emergenze, ovvero, dipende da quale sostanza ha appena preso… in alcuni casi potrebbe avere una marcia in più!

10/ Superman. Superman vive per fare i salvataggi. E’ il momento che lo gratifica di più. Più sono alte le onde più è grande la gloria. Più persone ci sono in pericolo e maggiori saranno le mani da stringere a salvataggio terminato. Questa sua continua ricerca della gloria lo può far diventare un mitomane. Ricordate la storia dell’artificiere che la notte metteva le bombe per disinnescarle al mattino … soltanto per avere la gratitudine della città? Ecco, nella ricerca della gloria il nostro appassionato di salvataggi può tralasciare la prevenzione spingendo i bagnanti nella buca… rendendo la tua estate un vero e proprio inferno.

E tu quale bagnino sei?

(Ogni riferimento a persone o cose è del tutto casuale. Questo articolo è totalmente frutto della fantasia di una mente malata)