Diventare bagnino, assistente bagnanti, in Italia

Diventare bagnino (assistente bagnanti) è semplice basta ottenere un brevetto da bagnino!

Esistono tre tipi di brevetto da bagnino:

Brevetto P: valido solo in piscina;
Brevetto IP: valido per le Acque Interne (laghi) e piscina;
Brevetto MIP: valido per il mare, le Acque Interne e la piscina.

Ovviamente quello MIP è il più difficile da ottenere ma anche quello che offre, vista la sua duttilità, maggiori opportunità professionali.

Chiunque con un’età compresa fra i 16 e i 65 anni e con un certificato di sana e robusta costituzione può partecipare ad un corso per l’ottenimento del brevetto.

Alcuni prerequisiti possono essere d’aiuto:

– avere ottime capacità natatorie;
– essere rapido nelle decisioni e con i riflessi pronti;
– saper lavorare in team e coordinare un gruppo di lavoro.

E’ obbligatorio frequentare un corso di formazione a contenuto teorico e pratico.

I corsi che consentono di ottenere l’attestato sono organizzati esclusivamente da:

I percorsi formativi di teoria e pratica hanno una durata di circa 40 ore e prezzi fra i 240 e i 270 euro. Nei corsi si affrontano argomenti teorici (ordinanza della Capitaneria di Porto, meteorologia, trattamento dell’acqua in piscina) e si organizzano prove pratiche (salvataggio a nuoto, voga, nodi, primo soccorso). Una volta frequentato il corso occorre superare con esito positivo l’esame finale per ottenere l’abilitazione professionale che consiste (nel brevetto MIP) di un esame teorico, una prova pratica in piscina ed una prova di voga.

Il brevetto deve essere rinnovato ogni 2-3 anni, dipende dalla Società che l’ha rilasciato, con il pagamento di un bollettino che costa sui 50/80 euro e presentando un certificato di sana e robusta costituzione.

Una riforma dei brevetti è in arrivo quindi prepariamoci a dei cambiamenti!