I 10 consigli dell’Associazione Salvataggio degli USA per vivere il mare in sicurezza

  1. Impara a nuotare.Imparare a nuotare è la miglior difesa contro l’annegamento. E’ importantissimo insegnare ai bambini piccoli a nuotare.
  2. Nuota nelle vicinanze di un bagnino.Le statistiche dell’USLA su un periodo di più di dieci anni dimostrano che le possibilità d’annegamento in una spiaggia senza bagnino sono 5 volte superiori rispetto ad una spiaggia con bagnino.
  3. Non nuotare da solo. Le statistiche dimostrano che molti annegamenti coinvolgono nuotatori da soli.
  4. Chiedi consiglio ai bagnini. I bagnini lavorano continuamente per identificare i pericoli e ti possono avvisare sul luogo più sicuro dove nuotare.
  5. Utilizza la crema solare e bevi acqua. E’ importante proteggere la pelle per evitare bruciature che possono, in alcuni casi, portare a malattie della cute. Bevi molta acqua, mantieniti idratato e se ti senti male contatta un bagnino!
  6. Rispetta i segnali e le bandiere di pericolo. Rispetta i segnali e le bandiere messe dal bagnino.
  7. Mantieni l’acqua e la spiaggia pulita. La sporcizia che lasci può essere dannosa per gli animali. Tieni pulito e se lo strutture lo permettono fai la differenziata!
  8. Impara come rispondere alle correnti di ritorno. Fra il 70 e l’80% degli interventi di salvataggio dei bagnini è dovuto alle correnti di ritorno. Se ti trovi in una corrente di ritorno non nuotare controcorrente, evita di stancarti e non entrare nel panico. Nuota parallelo alla riva fino a trovare una secca o un punto dove la corrente molla.
  9. Entra in acqua prima con i piedi. Colpire il fondale con la testa può portare in molti casi a danni permanenti. Evitalo!
  10. Indossa un giubbotto di salvataggio. L’80% circa degli incidenti che avvengono sulle imbarcazioni è causato da annegamenti. La maggior parte avvengono a persone che non si sarebbero mai aspettate di finire in acqua.

Per saperne di più clicca qua.